INCOLLA I TUOI LETTORI AL MONITOR

La newsletter, ossia serie di messaggi di posta elettronica email, è uno strumento di comunicazione che serve a costruire e curare la relazione con clienti esistenti e potenziali. (Ti consiglio di leggere questo articolo se non hai mai sentito parlare di Lead Nurturing)

Le email della newsletter vengono inviate periodicamente alla lista di contatti e raccolgono, al loro interno, informazioni che si presuppone siano utili per i lettori.

Se ti stai chiedendo come creare una newsletter e come scrivere una newsletter efficace, sei nel posto giusto: in questo articolo ho raccolto i miei appunti su questo argomento.

    Checklist Newsletter Efficace - Markelize Web Marketing Agency

    1. COME SCRIVERE UNA NEWSLETTER EFFICACE

    1.1 Oggetto dell’email

    Partiamo da come scrivere un oggetto efficace della newsletter. Secondo uno studio scrivere un numero di parole compreso nel range di 6-10 consente di aumentare, sensibilmente, il tasso di apertura delle email.

    Considera che sui dispositivi mobile vengono visualizzati solo i primi 90 caratteri.

    Devi essere diretto, scrivere qualcosa di semplice da capire e, allo stesso tempo, invogliare il lettore ad aprire la mail.

    Non dimenticare che l’obiettivo dell’oggetto della mail è proprio questo: far aprire la mail al tuo lettore.

    Vediamo adesso quali pratiche evitare per non finire nello spam:

    1. NON scrivere l’oggetto della newsletter tutto in maiuscolo
    2. NON inserire nell’oggetto della mail tanti punti esclamativi
    3. NON esagerare con le emoji
    4. EVITA parole che possano essere intercettate dai server di posta come spam. Di seguito una breve raccolta:

    – Gratis
    – Solo per (€€€)
    – Prestito gratuito
    – Regalo
    – Soddisfatti o rimborsati
    – Chiama gratis
    – Compra ora
    – Ordina subito
    – Credito
    – Guadagnare

     

    1.2 Testo della newsletter efficace

    La cosa più importante è personalizzare la mail con il nome del lettore. Se tutti i software di email marketing hanno questa funzione non è un caso. 

    Chiamare per nome il lettore della tua newsletter aiuta a creare una relazione e a catturare la sua attenzione, e quindi aiuta ad essere efficaci.

    Fai uso di titoli e grassetti per consentire al lettore una rapida “scansione” con lo sguardo per decidere cosa approfondire. Per i titoli ti consiglio di usare dimensioni maggiori del resto del testo.

    A livello tecnico, ti suggerisco di utilizzare font semplici che sono presenti su tutti i dispositivi (arial, verdana, trebuchet) e di scegliere una dimensione del font leggibile anche da smartphone, per esempio 14 o 16 pixel.

    Scrivi nella parte alta i concetti più importanti, e gli approfondimenti più in basso nel testo.

    Se il testo è molto lungo è meglio che introduci i paragrafi con dei titoli.

    Usa una spaziatura tra una frase e l’altra, aiuta a migliorare la leggibilità del testo. Assolutamente NO ai muri di parole senza nemmeno uno spazio.

    Gli elenchi puntati, invece, sono molto efficaci e in genere apprezzati. 

    Se possibile evita di inserire troppe immagini, rischi di mandare la tua email direttamente nella spam.

    Se hai necessità di inserire dei link fai in modo che siano riconoscibili e facili da cliccare.

    Infine, non usare uno stile “da venditore”… Ricorda: stai creando una relazione con la persona che è dietro il display.

    1.3 Mittente della mail

    Vado dritto al punto: evita sigle strane che conosci solo tu e nomi generici (come info, amministrazione, ufficio stampa, ecc). Le persone vogliono parlare con altre persone; il business si fa tra esseri umani.

    Assicurati che il mittente della newsletter sia impostato con il tuo nome se sei un libero  professionista, o con il nome del responsabile di progetto se lavori in un’azienda. A volte può essere una buona pratica scrivere a nome del CEO.

    Nel settore dell’information technology, ad esempio, è una prassi molto usata.

     

    1.4 Obiettivo della newsletter

    Un ultimo aspetto, ma di fondamentale importanza, è l’obiettivo della tua newsletter. 

    La newsletter efficace è quella che soddisfa un’esigenza dell’utente e, al tempo stesso, porta un risultato al tuo business.

    Definisci l’obiettivo di ogni singola email che scrivi, di seguito alcuni esempi:

    • informare (se hai bisogno di comunicare una notizia)
    • scaricare un contenuto (se stai inviando un lead magnet)
    • portare traffico sul blog (se hai scritto un nuovo articolo e vuoi farlo leggere)
    • ottenere informazioni (se hai preparato un questionario da far compilare al lettore)
    • raccogliere adesioni (se stai organizzando un webinar)
    • trasformare prospect in lead (se desideri che prenotino una call conoscitiva)
    • vendere (se hai un ecommerce)
    • recuperare un carrello abbandonato

    Per ogni email che prepari domandati cosa vuoi ottenere da quel singolo messaggio che stai per inviare.

    2. COME CREARE UNA NEWSLETTER EFFICACE

    Per creare una newsletter hai bisogno di un software che sia in grado di raccogliere gli indirizzi email dei tuoi contatti. 

    Ne esistono di diverse tipologie e con diversi piani di abbonamento. Ti consiglio di fare una ricerca e di metterne a confronto alcuni prima di scegliere. Chiedi pure consigli e referenze, ma analizza le funzioni unicamente in base alle tue esigenze.

    Per essere sicuro che stai inviando una newsletter efficace controlla tutti questi aspetti:

    • l’oggetto invita l’apertura della mail?
    • il testo è interessante e guida il lettore a compiere l’azione?
    • i pulsanti da cliccare per compiere l’azione sono facilmente riconoscibili e cliccabili?
    • i link inseriti funzionano tutti correttamente?
    • la pagina che riceve l’utente che clicca sul pulsante nella email è accogliente? è pertinente?
    • la lista dei destinatari è corretta?
    • stai andando dritto al punto? hai eliminato tutto quello che non è necessario?
    • hai attivato la funzione per inserire il nome del destinatario in automatico?
    • hai riletto il testo per essere sicuro che non ci siano errori grammaticali o di battitura?
    • stai usando un linguaggio facile da comprendere per il tuo lettore? (evita l’aziendalese)

    3. COSA PUBBLICARE IN UNA NEWSLETTER EFFICACE

    Per la creazione dei contenuti da inviare tramite newsletter, ti suggerisco di seguire 2 regole molto semplici:

    1. Gli utenti: cosa vogliono da te? Di cosa hanno bisogno?
    2. Il tuo business: cosa puoi scrivere riguardo la tua attività che sia anche interessante per i tuoi utenti?

    Se ci pensi un momento l’una non può esistere senza l’altra, perché da un lato saresti noioso, dall’altro se non fatturi, beh lo sappiamo tutti…

    Quindi in sostanza cerca di creare contenuti di valore da inviare alla tua lista di contatti; impegnati nel farlo con una certa costanza.

    Tieni in mente lo scopo di costruire una relazione con loro in grado di aiutarli a ricordarsi di te quando saranno pronti a comprare quello che vendi.

    CONCLUSIONI

    In conclusione abbiamo visto che la newsletter fa parte delle attività di content marketing finalizzate a creare una relazione con le persone. 

    Per riuscire a creare e scrivere una newsletter efficace ci sono diversi step da seguire e qui di seguito puoi scaricare una checklist gratuita per ricordarti di controllare sempre tutto.

    Checklist Newsletter Efficace - Markelize Web Marketing Agency

    Vuoi supporto su come creare la newsletter efficace per la tua azienda? Contattaci

    Alessandro Ingala

    Strategie di Web Marketing

    Dal 2013 progetto soluzioni digitali per startup e PMI, con lo scopo di aiutarle a crescere attraverso strategie di web marketing.
    Sono appassionato di running e amo viaggiare in moto.

    Se ti è piaciuto questo articolo e pensi che possa aiutare altre persone a migliorare la loro attività, condividilo!